Ovidio Lucciarini – La falco

In questi miei ricordi, sollecitati da più parti, in particolar modo da Gianfranco Mangani che mi ha sottoposto alcune domande su vari argomenti alle quali ho risposto nelle pagine precedenti, non potevano mancare i miei rapporti con la squadra locale di calcio, la gloriosa “Unione Sportiva Falco”. Sono contento di affidare i miei ricordi a Gianfranco affinché li sistemi, li sviluppi e li integri.

Sono sicuro che farà un buon lavoro e riuscirà magari a portare a conoscenza i miei pensieri attraverso una pubblicazione. Gianfranco ha giocato molti anni nella Falco con onore. Poi assieme abbiamo collaborato alla pubblicazione e alla presentazione del suo libro “Non solo Falco”. Ricordo quel momento bellissimo, era il 1960, quando andammo in Sardegna io, il dottor Fucci, Celestino e Giulio Mascellini per quell’incontro sfortunato contro il Calangianus. Incontrammo anche l’attrice Belinda Lee. Fu un anno indimenticabile per le tante soddisfazioni che ci diede la nostra amata Falco.

La Società era stata fondata proprio nel 1944, quando la guerra stava per finire ed Acqualagna era stata già liberata. Da allora ha onorato il nome di Acqualagna in tanti campi della Provincia, della Regione, di tutta Italia in parallelo con quanto veniva facendo l’Amministrazione Comunale. Fin dalla sua nascita ha trovato difficoltà di ordine finanziario alle quali ha cercato, nel limite del consentito, di venire incontro elargendo per conto del Comune un rilevante contributo in danaro per ogni campionato disputato. Ed in cambio abbiamo ricevuto la stima e la riconoscenza di dirigenti e giocatori e tante vittorie.

Ovidio Lucciarini

(tratto dal libro  “Quando non vestivamo alla marinara” curato da Gianfranco Mangani)