mattei-3

1906. Nasce l’uomo del futuro

Enrico Mattei nasce il 29 aprile 1906 ad Acqualagna (Pesaro) da Angela Galvani e da Antonio, secondo di cinque figli. La famiglia è modesta, il padre brigadiere dei carabinieri. Con la promozione del capofamiglia a maresciallo i coniugi Mattei si trasferiscono a Matelica in provincia di Macerata. Finite le scuole elementari, Enrico entra in collegio

Continue Reading →

Ovidio Lucciarini – Lettera

Caro Ovidio, ti sei spento lentamente come una candela nel vento. Il tuo corpo subirà l’oltraggio del tempo, ma la tua anima, il tuo spirito, il ricordo di te vivranno per sempre. Nessuno di coloro che hanno apprezzato il tuo operato e ti hanno stimato potrà dimenticare quanto hai fatto per l’amministrazione del bene comune.

Continue Reading →

Ovidio Lucciarini – La falco

In questi miei ricordi, sollecitati da più parti, in particolar modo da Gianfranco Mangani che mi ha sottoposto alcune domande su vari argomenti alle quali ho risposto nelle pagine precedenti, non potevano mancare i miei rapporti con la squadra locale di calcio, la gloriosa “Unione Sportiva Falco”. Sono contento di affidare i miei ricordi a

Continue Reading →

Ciao Ovidio

Non poteva mancare in questa pubblicazione la testimonianza di Franco Lucciarini , fratello di Ovidio . Franco , dopo aver giocato tanti anni come valida ala sinistra nella Unione Sportiva “ Falco “ di Acqualagna , è stato assunto dall’ ENI come tanti altri giovani acqualagnesi della sua generazione . Ha lavorato e vissuto a

Continue Reading →

Il calcio in Acqualagna ed i fratelli Stefani

Quando ad ogni stagione si torna al paesello , viene spontanea la domanda: ”Come va la Falco ?” Non tanto perché rimane difficile da lontano seguire le sue vicende , ma soprattutto perché essendo  stato il Calcio lo sport che ha tenuto in piedi l’Acqualagna dei vecchi tempi , per obbligo o per tradizione si

Continue Reading →

Nuova immagine (1)

La finale di coppa campioni (1957)

1955/1957 In quegl’anni andai con mio zio Sandro a vedere tutte le partite di campionato della Fiorentina in casa e a Bologna l’unica in trasferta. Aveva una Giulietta a metano con tre bombole sopra il tetto. Nel 56/57 vedemmo anche tutta la coppa campioni. La formazione era: Costagliola, Magnini, Cervato, Chiappella, Rosetta, Segato, Iulinho, Gratton,

Continue Reading →

Con mia mamma

1951 Mia mamma aveva un negozio di confezioni in Via Roma, 43. Andavamo a fare spesa una volta a settimana a Bologna, Cattolica e Rimini, il martedì a Pesaro. Quando andavamo via in negozio rimaneva la zia Zina. Si caricava la roba comperata nel sedile tra me e mia mamma e nella carenatura anteriore sopra

Continue Reading →

Don Irmo

Maggio 1950 Con la rinuncia della Parrocchia di Acqualagna da parte del parroco Don Enea Galli, che l’aveva presieduta dal 1932, l’Arcivescovo di Urbino Mons. Antonio Tani,assegnò la stessa al neo laureato al seminario regionale di Fano, Don Irmo Fraternale. Per festeggiare il suo ingresso in Acqualagna, Don Irmo organizzò per tutti i giovani del

Continue Reading →

Mio zio Sandro

Settembre 1947 Mio zio era stato inviato in guerra in Africa, in Egitto. Fu fatto prigioniero dagli inglesi e imbarcato in una nave per essere portato in Inghilterra. Quando la nave arrivò nello stretto di Gibilterra, tre o quattro soldati, tra cui anche mio zio, fuggirono dalla nave gettandosi in mare. Tre li ritrovarono morti

Continue Reading →

Nuova immagine (2)

La dignità (1946-1947)

A marzo del ’46 ho preso appuntamento in svizzera, a Ginevra, con un professore americano, Rosen. Al tempo avevo avuta, a causa della bomba caduta nel campo di grano, una perdita dell’udito intorno al 40%. All’arrivo a Ginevra entriamo, a far colazione, in un bar nella cui porta d’ingresso c’era scritto: “vietato l’ingresso ai cani

Continue Reading →